Eco-ambiente
La cultura di uno sviluppo responsabile

Joubert continua una lunga tradizione di attenzione e rispetto per gli alberi e usa soltanto legno proveniente da foreste gestite in modo sostenibile. Impegnato da molto tempo presso i suoi partner forestali, il Gruppo Joubert vuole creare valore per i paesi produttori e per le comunità locali lottando contro la gestione illegale del legno.

Per il Gruppo Joubert, il futuro è umano. Orientato verso i nuovi mercati, il gruppo sviluppa con i propri partner ed i collaboratori prodotti futuristici ideati nel rispetto delle risorse e dei valori che gli stanno a cuore da sempre.

Tutti i compensati Joubert hanno una storia e un futuro che trovano le loro radici nel cuore della foresta, là dove Joubert partecipa da molto tempo alla gestione sostenibile.

Per risorse di legno rinnovabili e 100% legali



Nella foresta del bacino del fiume congo dove cresce l’okoumé

Il Gruppo Joubert è impegnato da molto tempo nella preservazione della biodiversità e del legno del futuro. La partnership stipulata con CBG nel Gabon, una concessione forestale con pianificazione sostenibile, concerne 568.000 ettari di foreste certificate FSC® con gestione responsabile.

Proteggere la foresta originale, il terreno e l’acqua

Si tratta di un inventario, in grandezza naturale, delle risorse, della fauna e degli ecosistemi presenti, di cui bisogna realizzare una cartografia molto dettagliata prima di qualsiasi gestione.

Un lavoro giornaliero per registrare uno a uno oltre 400.000 alberi, listare 300 essenze e tracciare oltre 2.000 chilometri di piste. Senza dimenticare i punti di passaggio ed i luoghi in cui vivono gli animali, il rispetto della biodiversità e la presa in considerazione del diritto consuetudinario locale.

Preservare la crescita naturale

Per far vivere la foresta, i prelievi si limitano a un albero all’ettaro, e per venticinque anni la presenza dell’uomo è vietata nella zona gestita. In tal modo le regole di gestione a impatto ridotto limitano la pressione sull’ambiente e facilitano la rigenerazione naturale.

La marcatura preliminare degli alberi garantisce la tracciabilità ultraprecisa di un legno 100% legale, nonché la preservazione degli alberi futuri e dell’ambiente tradizionale in cui vivono le popolazioni.

Partecipare alla vita locale

La certificazione FSC® garantisce un’attenzione particolare per il miglioramento delle condizioni di vita dei lavoratori forestali e delle loro famiglie: alloggio, acqua potabile, elettricità, salute, istruzione, alimentazione, garantendo inoltre una concertazione permanente con le comunità locali.

Dalla foresta allo stabilimento di sfogliatura di Port Gentil, il Gruppo Joubert supporta il lavoro e la formazione di circa 1.000 persone. Il suo investimento partecipa alla creazione di valore per l’economia locale e il paese produttore.

In francia, nei pioppeti del bacino del grand ouest

Il legno di pioppo del Gruppo Joubert proviene da foreste francesi certificate PEFC™ e gestite in modo sostenibile. Il Gruppo valorizza così il circuito breve per i suoi compensati in pioppo, che sono anch’essi prodotti in Francia. Firmatario della carta « Merci le peuplier » (Ringraziamo i pioppi), il gruppo offre un supporto finanziario ai pioppicoltori del Grand Ouest (regioni dell’ovest della Francia) per rendere perenne il futuro di tutta la filiera del pioppo.

Con un process di produzione responsabile

Il Gruppo Joubert fa in modo che in ciascuno dei suoi centri industriali venga ridotto l’impatto delle attività ottimizzando la materia prima, valorizzando per oltre il 95% i rifiuti del legno e rendendo autonome le sue fabbriche con energia calorifica non fossile.

I process utilizzati per la produzione dei suoi compensati permettono di disporre di pannelli in Okoumé e in Pioppo di elevata qualità tecnica e ambientale.

Un’elevata qualità ambientale

I compensati in Okoumé e Pioppo Joubert Plywood soddisfano le esigenze sanitarie più elevate.

Hanno l’etichettatura A+, e sono certificati CARB ULEF, garantendo in tal modo pannelli con la percentuale più bassa di formaldeide (inferiore a 0.04 ppm US) e di COV, simile a quella del legno naturale.

Hanno ottenuto anche la denominazione NAUF (No Added Urea Formaldehyde) in quanto non usano la resina a base urea-formaldeide per l’incollatura interna, ma una resina fenolica.

Sono riconosciuti dalla Certificazione LEED®, brand internazionale d’eccellenza per l’edilizia sostenibile ad elevata performance, riconosciuta in 132 paesi.

Un materiale eco-performante e 100% riciclabile

Prodotto nell’ambito di un’economia circolare, il compensato Joubert Plywood è considerato attualmente tra i materiali che consumano meno energia e più efficaci per costruire una città sostenibile.

Durante la sua crescita, il legno assorbe il diossido di carbonio (C02) contenuto nella biomassa e lo immagazzina per tutto il resto del suo ciclo vitale. Inoltre, è poco energivoro come materiale da costruzione e da arredamento e, grazie a questo risparmio, tutela l’ambiente. Il compensato Joubert contribuisce in tal modo a ridurre la nostra impronta del carbonio e a combattere il riscaldamento climatico.

Joubert Plywood è un modello di sviluppo sostenibile tra l’Africa e la Francia. Per quanto concerne i pioppi, il Gruppo s’impegna nell’economia circolare e nei circuiti brevi. La sua azione a monte della filiera, soprattutto per il supporto e la gestione delle piantagioni di pioppi in Nuova Aquitania, rinforza una gestione sostenibile della foresta.